Home | Ultime News | Informazioni | Notizie | Itinerari | Vacanze | Lavoro e investimenti | Contatti

Melbourne Beach vieta la pesca degli squali

lemon shark
Niente acque insanguinate e surfisti in pericolo.
Quindi, per proteggere i bagnanti e surfisti dalle fauci del predatore degli oceani, Melbourne Beach propone di vietare la pesca degli squali nel raggio di 300 metri dalla spiaggia.

L’ordinanza proposta all’ordine del giorno proibisce severamente l’uso di esche di squali e di impianti all’interno di quella stessa distanza.

“Si tratta di una ordinanza di sicurezza pubblica”, ha detto il sindaco Jim Simmons.

Simmons, che sta spingendo per l’ordinanza, dice che in diverse occasioni ha assistito i pescatori che praticano la pesca degli squali vicino ai nuotatori e surfisti.

Melbourne Beach, un ragazzo cattura uno squalo tigre

«Stai cercando di attirarli all’esca. Stai cercando di dar loro da mangiare”, ha detto Simmons. “Hai aumentato le probabilità che arrivino troppo vicino ai bagnanti.”

L’ordinanza in realtà vorrebbe estendersi alla cattura dello squalo in genere, perché è una pratica considerata inutile e dannosa.

I trasgressori della nuova ordinanza potrebbero pagare fino a $ 500 e, o fino a 60 giorni di carcere per violazione, ha detto Paul Gougelman, avvocato della città.

Secondo la Costituzione della Florida, il potere di regolamentare la pesca acqua salata dipende dal Fish and Wildlife Conservation Commission. Ma questo non impedisce ai governi locali di vietare, “per ragioni di tutela della salute pubblica, la sicurezza o il benessere, pesca in mare da beni immobili di proprietà del governo locale.”

Nel 2011, il Fish and Wildlife Commissione Florida aveva preparato una bozza di regolamentazione sulla pesca degli squali, ma aveva infine scelto di non andare avanti. Ora le cose finalmente cambiano in meglio.


 
Vai su

Everglades

everglades Per chi non lo sapesse, le Everglades potrebbero apparire come una grande palude, ma è in realtà un vasto, poco profondo, fiume in lento movimento nell’erba che si estende dal lago Okeechobee fino in Florida Bay. Durante la stagione secca si asciuga tranne che per i luoghi più profondi. Si tratta di un ecosistema incredibilmente unico, un deserto subtropicale che supporta creature come alligatori, delfini, lamantini e aquile calve. E in mezzo alle mangrovie, cipressi, amache in legno e chilometri di erba, ci sono infinite opportunità nelle Everglades per escursioni a piedi, in bicicletta, canoa, kayak, canottaggio, campeggio e la pesca.


 
Vai su